Lezione 1

Come realizzare un foglio per origami

Il primo passo da compiere per diventare Origamisti è procurarsi un buon numero di fogli; in commercio si trovano diversi set di carta per l’origami, online basta digitare “carta per origami” per catapultarsi in un mondo infinito di varianti di carta.

Tuttavia all’inizio si potrebbe avere la voglia di iniziare immediatamente senza attendere l’arrivo della carta ordinata online. Per cominciare sarà sufficiente utilizzare una comune carta per fotocopie con una grammatura che va dai 60 agli 80gr (ovviamente più sarà pesante e più le pieghe risulteranno difficili da realizzare, al contrario più sarà leggera e più pieghe potremo realizzare ma in questo caso sarà facile strappare la carta). Il consiglio è di utilizzare una carta media intorno ai 65/70gr.

Il formato adatto agli origami è un formato quadrato generalmente 15 x 15 cm ma… come fare se non abbiamo a disposizione una taglierina? Niente paura! Vediamo come realizzare un foglio quadrato partendo da un foglio A4 rettangolare oppure da un semplice foglio di quaderno.

Nella Figura 1 vediamo il nostro foglio rettangolare, questo dovrà essere piegato lungo la linea tratteggiata y: per ottenere un quadrato basterà far coincidere parallelamente il lato A con il Lato B ovvero portare l’angolo X sul punto X1 indicato dal cerchio.

Come potete osservare nella figura 2 il retro del nostro foglio è giallo! (useremo un secondo colore in modo da distinguere bene il fronte dal retro del foglio) I lati A e B ora combaciano perfettamente (come anche l’angolo X e il punto X1) mentre il lato C è parallelo alla linea tratteggiata Z. Ora non ci resta altro da fare che tagliare lungo la linea tratteggiata Z, proprio dove indica il nostro omino con le forbici. Come potete notare sempre nella figura 2 il triangolo che rappresenta il retro del foglio (la parte gialla) è leggermente scostato (dove possibile useremo sempre questo stratagemma grafico per comprendere meglio su quale parte del foglio stiamo agendo).

Ora non ci resta altro che riportare il foglio nella sua posizione originale come indicato dalla freccia S nella figura 3. Ricordatevi di riciclare correttamente la parte D che avete tagliato, potete usarla come promemoria oppure inventarvi qualche cosa di creativo! Una mente creativa riusa e riadatta piuttosto che buttare!

Ecco finalmente il nostro foglio quadrato! Come vediamo nella Figura 4 il foglio è stato riaperto ed ora presenta una piega in diagonale P, per il nostro origami potrebbe essere una piega non necessaria dato che ci è servita per ottenere la forma quadrata quindi, in questo caso, cercate di non marcarla troppo.

In questa prima lezione avete già scoperto alcuni simboli essenziali utilizzati in Origami. Ecco di seguito una breve spiegazione e i simboli in questione (troverete questi simboli nella legenda qui):