Lezione 2

Nella lezione 1 abbiamo incontrato alcuni segni fondamentali per la comprensione degli schemi origami, il più importante è la piega a valle. Attraverso la realizzazione del nostro primo origami studieremo l’applicazione della piega a valle e aggiungeremo altri simboli importanti.

Qui sopra vediamo la rappresentazione grafica della piega a valle chiamata così perché, eseguendola, si crea un solco sulla carta che ricorda una valle.

La prossima immagine mostra la freccia collegata alla piega a valle ed è importante memorizzare questi due simboli perché sono ampiamente utilizzati negli schemi Origami. La freccia a valle parte dal bordo/lato iniziale ed esegue graficamente tutto il movimento che farà il nostro foglio fino alla posizione finale indicata dalla freccia vera e propria.

Di seguito potete osservare degli esempi di piega a valle applicati allo schema.

Per iniziare subito a piegare il nostro primo origami dobbiamo analizzare ancora altri due simboli. Il primo è il simbolo di piega e riapri ovvero una linea curva con due frecce alle estremità, questa particolare piega indica due movimenti: prima va eseguita la piega e poi il foglio va riportato nella posizione originale e cioè a prima di eseguire tale piega.

Infine non meno importante è il simbolo di traccia di piega già eseguita che indica una piega effettuata in uno dei passaggi precedenti ed è costituita da una linea continua più sottile rispetto alle tracce dei bordi del foglio. Nella prossima figura vediamo come appariranno i nostri esempi dopo aver eseguito piega e riapri e quindi con le tracce di piega già eseguita:

Il Cuore – applicazione pratica dei simboli esaminati

Eccoci giunti finalmente alla costruzione del nostro primo progetto! Per cominciare realizzeremo un cuore origami, in questo semplice esercizio applicheremo quello che abbiamo esaminato fino ad ora, capiremo bene la differenza dei due lati del foglio rappresentati da una parte bianca ed una colorata di giallo. Seguite i passaggi in sequenza e se trovate difficoltà soffermatevi sull’osservazione del passaggio successivo.

In questi primi tre passaggi incontriamo già tutti i simboli studiati fino ad ora, dal passaggio 3 capiamo che il retro del nostro foglio è colorato di giallo!

Finalmente il nostro cuore origami è pronto! Potete mostrare il vostro lavoro agli amici, ai parenti e stupire i vostri bambini 🙂

Prima di concludere torniamo un attimo sui passaggi 5 e 6: qui abbiamo eseguito delle pieghe diverse ovvero abbiamo fatto delle pieghe a monte, come potete osservare la piega a monte ha una freccia diversa da quella della piega a valle e questo nuovo simbolo introduce la lezione 3.

Cuori UFOrigami

Lascia un commento